Le spedizioni saranno sospese da lunedì 22 Aprile a lunedì 29 Aprile compresi.  Andremo a fare una piccola vacanza! Gli ordini ricevuti entro giovedì 18 Aprile, verranno evasi venerdì 19!

Ma….dove si buttano gli scontrini?
Dovete sapere che, nonostante a primo impatto uno scontrino in carta possa sembrare un piccolo oggetto, poco impattante e soprattutto riciclabile (è di carta, no?!), in realtà non è proprio così!
Gli scontrini comunemente prodotti, infatti, non sono in carta comune, ma carta termica, e dopo la stampa, che avviene attraverso un processo chimico, non sono più riciclabili: vanno, quindi, eliminati nell’INDIFFERENZIATO.
Ma sappiate che una soluzione c’è: lo scontrino “blu” (come quello che vedete in foto!).
Questi particolari tipi di scontrini sono sempre in carta termica, ma il processo di stampa è di tipo fisico: in pratica, attraverso il calore, viene eliminata la patina superiore che ricopre la carta e compare la scritta. Questo processo mantiene la carta riciclabile, e quindi eliminabile nella raccolta della carta!
Noi di Refill Mercato Sfuso abbiamo deciso di utilizzare questo tipo di supporto per i nostri scontrini: infatti questi oggetti, nonostante sembrino innocui ed insignificanti, data la loro piccola dimensione ed estrema propensione a volare via e sfuggire dalle mani, sono spesso fonte di inquinamento per dispersione nell’ambiente.
Ce ne siamo accorti durante la domenica ecologica che abbiamo organizzato nel quartiere del nostro negozio: dopo i mozziconi di sigarette, gli scontrini fanno a gara con i fazzoletti per vincere il primato dei rifiuti maggiormente dispersi nell’ambiente.
Purtroppo la fiscalità italiana non ci ha permesso di eliminare lo scontrino fisico completamente, nonostante fosse questo il nostro intento iniziale. Abbiamo quindi, con fatica, raggiunto questo compromesso, di cui siamo molto felici ed orgogliosi! Con fatica perché molti fornitori e aziende che abbiamo contattato non conoscevano questo prodotto o, se lo conoscevano, commercializzavano un formato non adatto alla nostra cassa. Ma, come si dice, chi la dura la vince!
Come diciamo spesso, siamo fermamente convinti che come consumatori, abbiamo tutti un forte potere: il potere d’acquisto, che sposta e modifica mode, correnti e mercati. Noi oggi abbiamo vinto la nostra piccola battaglia e possiamo prepararci per la prossima sfida!
E tu, come decidi di usare il tuo potere di acquisto? Raccontacelo!

[]