Anche quest’anno il fatidico momento della famiglia, della condivisione e del cibo assieme è arrivato! Natale! In tanti aspettiamo questo momento tutto l’anno: è un momento di magia, di amore e, perchè no, anche di riposo! C’è da dire, però che è arrivato portando con sé anche una bella dose di fast fashion, consumismo, sprechi alimentari, inquinamento.. ma è possibile provare ad essere un pò più sostenibili anche a Natale?

Certamente! Le tematiche su cui lavorare ed agire sono davvero tante!

Prima di passare ai consigli pratici, ci tenevamo a sottolineare che è difficile agire su tutte queste tematiche e, soprattutto, non è sostenibile neanche sentirsi in colpa o non abbastanza green se non si seguono tutti questi consigli! Se proprio non riusciamo a fare a meno di fare un’azione poco sostenibile (per esempio prendere l’aereo per andare dai propri cari, o il pranzo in famiglia con taaante proteine animali..), accettiamolo, e cerchiamo, magari, di lavorare sulle altre aree! Nessuno è perfetto!

Questi sono solo alcuni consigli che abbiamo suddiviso in aree tematiche: potremmo stare a parlarne per ore, l’argomento è davvero ampio!

  • Decorazioni Natalizie: primo grande dilemma: albero vero o finto? Cominciamo con un tema spinoso e che divide le masse! Intanto io mi chiedo: ma per forza dobbiamo avere un albero a Natale? Mi spiego: ci sono moltissime possibilità di albero meno tradizionali in legno o fatti con materiali di recupero molto belli! Creare il proprio albero può essere un bellissimo momento familiare e di attività anche con i bambini! Inoltre, in una casa ben addobbata, non si sentirà sicuramente la mancanza dell’albero! Se proprio siete tradizionalisti e ci tenete al classico albero con gli addobbi, non c’è una vera risposta alla questione albero vero o finto. Sicuramente la scelta più sostenibile è quello che si ha già: se avete in casa un albero finto da qualche anno, continuate con quello e fate in modo di farlo durare il più possibile! E se dovete, invece, fare un acquisto, cercate di farlo ai mercatini dell’usato: questo consiglio vale anche per le decorazioni, evitando così la produzione di nuovi oggetti e dando valore a ciò che è già stato creato e messo in commercio. Se volete dare un tocco nuovo alle vostre decorazioni, createne di nuove fai da te: gesso, pasta di sale o bicarbonato, legno, frutta essiccata…basta un pò di creatività per impegnare tutta la famiglia in questa bella attività!

E per le lucine, ricordate: sceglietele a led e mettete dei timer, in modo che funzionino solo la sera e non mentre siete a letto.

  • Regali di Natale: ormai abbiamo davvero di tutto. Le cose sono sempre più facilmente reperibili, quindi evitiamo di regalare ancora oggetti inutili, soprattutto se li scegliamo a caso, solo per presentarci con un regalo in mano. Scegliamo esperienze, scegliamo buoni regalo o, perchè no, chiediamo di cosa ha bisogno la persona che riceverà il nostro regalo. Ricordiamoci sempre dell’usato: dai vestiti, ai mobili, passando per oggetti e libri..si trova davvero di tutto! Non meno sostenibile è anche l’idea dei regali home made: biscotti, sali aromatizzati, liquori..tantissime alternative sostenibili ed economiche! 

Facciamo attenzione anche alla carta da regalo e ai pacchetti: può essere sostituita con borse o sacchetti in stoffa riutilizzabili, oppure con carta di giornale, o ancora riciclando la carta o i sacchettini delle feste passate! Anche i nastri possono essere in tessuto, in corda e i decori naturali, con legno, frutta essiccata o qualche rametto!

  • Pranzo o Cena di Natale: per rendere più sostenibile il momento principale del Natale, ovvero il pranzo (o cenone), evitiamo completamente l’usa e getta! E se non avete piatti, posate e bicchieri per tutti, chiedete ai partecipanti di portarne qualcuno, renderà la mise en place ancora più simpatica! In alternativa, ci sono sempre le stoviglioteche o il noleggio delle stoviglie! Per evitare sprechi, è meglio concordare prima con i parenti il menù, in modo da controllare le portate! Chiaramente è consigliabile un menù vegetale, o per lo meno con una quantità di carne limitata: se abbiamo un secondo piatto di carne ricco, evitiamo di inserire le proteine animali anche negli antipasti e nei primi! Acquistiamo i prodotti necessari, facendo una lista dettagliata, prediligendo prodotti sfusi (in modo da poter scegliere la quantità desiderata), locali e soprattutto stagionali.

Non esageriamo con le quantità, ma soprattutto ricordiamo ai parenti vari di portare con sé un bel contenitore per riportare a casa gli avanzi! Nulla deve andare buttato o sprecato!

 

Come ultimo consiglio finale di sostenibilità vi ricordiamo di fare del vostro meglio, ma di godervi anche questo periodo, di godervi l’amore e l’affetto delle persone che avete attorno, i sorrisi e la condivisione dei vostri cari!

Se vuoi, puoi are un occhio a questo articolo anche su Instagram a questo link.

[]
×

Ciao! Clicca qui sotto per contattarci tramite WhatsApp!

×